Infracom Italia possiede e gestisce la Avalon telehouse, il più grande hub privato italiano per la carrier colocation, carrier neutral da oltre 16 anni, dove Carrier, ISP, Reseller  e Over the Top (OTT) trovano un luogo unico, per caratteristiche logistiche e presenza di altri operatori (oltre 130 nazionali e internazionali), in cui posizionare i propri apparati per le interconnessioni con gli altri operatori o per ospitare interi data center.
La Avalon telehouse, localizzata a Milano Caldera e prossima al MIX (Milan Internet eXchange), il più grande peering point pubblico italiano a cui è interconnessa in fibra ottica, si estende su due edifici distinti (ed. E ed ed. D) in oltre 11 sale.
A gennaio 2015 è nata Avalon+, naturale estensione della Avalon di Caldera, localizzata all’interno del nuovo data center Infracom di Milano Assago.
Avalon+, che è già operativa, risponde alle esigenze di ampliamento degli spazi, maggiore potenza elettrica, sicurezza e protezione della continuità del business espressi dagli operatori già presenti nella Avalon di Caldera.

Infrastruttura-Strada-Digitale
Logo Avalon DEF

Nelle nostre sale  Avalon e Avalon+, all’interno del campus di Milano Caldera e del data center di Milano Assago, interconnesse alla rete in fibra ottica di nostra proprietà e virtualmente alle reti di tutti gli operatori presenti all’interno di Avalon, progettiamo e realizziamo spazi dedicati, spazi caged e private suite, con caratteristiche personalizzate, per ospitare ampie infrastrutture o interi data center.
Le interconnessioni, che gli operatori gestiscono liberamente in maniera autonoma sulla base di accordi reciproci, possono essere fatte a qualsiasi livello di rete di protocollo e sono realizzate a livello fisico dai nostri team di specialisti, sia in modalità punto-punto, con fibre ottiche o singoli cavi in rame UTP, sia mediante permutatore centrale, per le interconnessioni di flussi voce.

Avalon e Avalon+ sono Data Center con la massima classificazione secondo gli standard di riferimento utilizzati dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Lo standard di riferimento adottato dalle linee guida emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è la TIA 942. La TIA – Telecommunication Industry Association, “è un’associazione accreditata all’ ANSI (American National Standards Institute) nata al fine di sviluppare volontariamente standard basati sul consenso delle industrie per una grande varietà di prodotti ICT.”

Nel dettaglio la classificazione AgID dei Data Center riguarda due macro aree:

  • Facilities: dove lo standard di riferimento è la TIA-942 e vengono valutati gli spazi e design dei Data Center, realizzazione dei cablaggi, condizioni ambientali. I Data Center di Assago e Caldera sono stati dichiarati da ETC Engineering conformi alla classificazione TIER III.
  • Continuità Operativa: dove la normativa di riferimento sono le “Linee Guida per il Disaster Recovery”, queste linee guida danno indicazioni sul percorso e gli strumenti da utilizzare per individuare i TIER (intesi come soluzioni tecnologiche). I Data Center di Caldera e Assago è compliant TIER VI, la massima classificazione. I due DC garantiscono soluzioni tecnologiche con 2 siti attivi, aggiornamento sincrono e tempi di RPO/RTO molto bassi (fino a RPO=0)grazie alla minima latenza e caratteristiche tecnologiche.
tier-01
Connettiti con Infracom

Per ogni tua richiesta, contattaci subito.

Chiudi