Per banda ultra larga si intende la disponibilità di connessioni con velocità oltre i 20/30 Mbps. L’Agenda Digitale Europea prevede che entro il 2020 almeno 30Mbps siano a disposizione di tutti ed almeno 100Mbps siano utilizzati dal 50% della popolazione. Oggi in Italia, in 10 distretti industriali su 90 i servizi a banda larga di seconda generazione sono completamente assenti e l’11% delle imprese non è raggiunta da una connessione ADSL. Risulta perciò sempre più importante far fronte alle esigenze di crescita delle aziende in alcune aree industriali italiane ancora non coperte da servizi di rete a banda larga ed ultralarga. Per rispondere alle necessità crescenti legate all’accesso al mondo dell’innovazione, Infracom ha intrapreso un percorso specifico per colmare il digital divide in queste zone.

Questo percorso si svolge parallelamente al progetto di ampliamento dei data center Infracom, che nel 2015 sono diventati tre a seguito della realizzazione del nuovo data center di Milano Assago. 2400 metri quadri complessivi, di cui 1.900 dedicati a spazi di data center, collegato agli altri datcenter  di Milano Caldera e Verona con circuiti in fibra ottica proprietaria ridondati e protetti.

Banda Ultra Larga
Banda Ultralarga Fibra Ottica

Progetto Banda ultra larga nelle aree industriali: più competitività, più crescita

Da sempre Infracom affianca le imprese italiane con l’obiettivo di facilitare il loro accesso all’innovazione tecnologica valorizzando ogni tipologia di business e incrementandone la competitività.
Questo obiettivo è al centro del progetto banda ultra larga che si rivolge esclusivamente alle aziende localizzate in aree industriali in digital divide limitrofe all’asse autostradale, dove corre il backbone in fibra ottica di Infracom.
Un numero progressivamente più ampio di aree industriali è interessato dal progetto che prevede investimenti infrastrutturali per portare la fibra ottica all’interno delle aree prescelte, dotandole di una rete a banda ultra larga.
Con la disponibilità di banda ad alte prestazioni le imprese avranno così accesso a molteplici servizi a valore come i servizi cloud di infrastruttura e software as a service, le soluzioni di disaster recovery e business continuity, l’outsourcing delle proprie architetture, le soluzioni legale alla gestione dei big data e l’Internet delle cose (IoT).

Banda Ultra Larga

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO BANDA ULTRA LARGA INFRACOM SONO AMBIZIOSI E LUNGIMIRANTI:

landingbanda1

PIÙ COPERTURA

Massima copertura di distretti industriali più critici in digital divide

landingbanda2

Meno digital divide

Con la riduzione del digital divide le imprese acquisiscono valore e si trasformando in realtà competitive a livello internazionale.

landingbanda3

Massima Innovazione

Servizi a banda ultra larga abilitano l’accesso delle imprese a servizi VAS (piattaforme laaS, soluzioni SaaS, servizi di back up e DR, DC extension)

landingbanda4

Sempre più fibra

Rilegamento in fibra ottica al backbone proprietario.

landingbanda5

Le aziende al centro

Lo sviluppo aziendale permette di riflesso la crescita e lo sviluppo di intere aree geografiche.

landingbanda6

Infrastrutture abilitanti

Sono le infrastrutture abilitanti a permettere alle aziende di valorizzare il proprio business.

I numeri del progetto

Il progetto Aree Industriali di Infracom in numeri

DURATA: 2015 – 2020

TARGET: 150 aree industriali

AREE TARGET:
Fase 1: Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia
Fase 2: ulteriore divulgazione e crescita del progetto

Connettiti con Infracom

Per ogni tua richiesta, contattaci subito.

Chiudi